PROBABILE NUOVO PEGGIORAMENTO NEL FINE SETTIMANA.

Dopo il miglioramento che a metà della settimana si sarà fatto largo con l’allontanamento del minimo che depressionario dai nostri territori, cesseranno di soffiare su di noi le correnti fredde di provenienza balcanica. Vi sarà una breve fase di intervallo poi i modelli lasciano intravvedere un nuovo peggioramento. Questa volta di origine totalmente diversa perché si tratterebbe di un minimo depressionario in risalita dal nord Africa che piloterà masse d’aria miti sub tropicali. Queste masse d’aria troveranno però sui nostri territori, ancora il freddo pre esistente e pertanto scorreranno su questo “cuscino” ancora inizialmente con temperature molto basse. Il risultato potrebbero essere nevicate anche in pianura sicuramente su Emilia occidentale e forse anche centrale. Più difficile questo tipo di situazione su Emilia orientale e su Romagna più esposte all’arrivo di queste correnti miti e non protette dall’Appennino e pertanto che vedranno un rialzo termico molto più veloce. Questo tipo di nevicate si chiamano tecnicamente “da addolcimento” in quanto preannunciano paradossalmente un rialzo termico, più veloce in quota ma anche poi che avverrà anche nei bassi strati. Spesso e volentieri questo tipo di situazioni hanno un principio in neve che poi diviene pioggia col passare delle ore. Non possiamo ovviamente fare una previsione dettagliata a così tante ore di anticipo (e pertanto vi invitiamo a seguirci) anche perché sono molteplici le condizioni da valutare circa le zone dove potrebbe nevicare e dove no, come la posizione del minimo, la sua velocità, quanto miti sono queste masse d’aria, intensità delle precipitazioni ecc. ecc. Intanto ve la poniamo come ipotesi, che da un paio di giorni il modello fisico matematico americano sta proponendo e che da stasera viene anche ipotizzata dal modello europeo. Temperature basse per tutta la settimana anche se con un lieve continuo aumento in montagna. In netto aumento in montagna su Romagna nel fine settimana, seguito poco alla volta anche altrove.

Aggiornamento a cura di Marco Muratori emesso Lunedì 16 Gennaio alle ore 20,25.